sabato 29 novembre 2014

Cous cous e zucca: ricetta light

Gustoso ortaggio dalle molteplici virtù, la zucca vanta non soltanto numerosi impieghi in cucina ma anche un apporto calorico davvero molto contenuto. Per questo, la zucca sembra essere l'alimento ideale da integrare in un regime alimentare dietetico ma anche per le sue proprietà diuretiche dovute all'alta concentrazione di acqua contenuta nella sua polpa.
Il forte e intenso colore arancione di quest'ultima inoltre suggerisce già una importante riserva di caroteni e vitamina A ma conta anche sulla presenza di minerali quali il fosforo, il potassio, il ferro e il magnesio.
Per quanto mi riguarda, è un ortaggio che non faccio mancare mai nella mia tavola. Preferisco cucinarlo in forno come delizioso contorno oppure a zuppa.

venerdì 5 luglio 2013

Massaggio alle candele: relax e idratazione

Presso i centri estetici e le Spa più accreditate d'Italia sta prendendo sempre più piede uno speciale tipo di massaggio che sta raccogliendo un numero sempre più cospicuo di affezionati. Mi riferisco al candle massage, ovvero al massaggio realizzato con delle candele.
Forte della sua tradizione ayurvedica, questo tipo di massaggio è un vero e proprio toccasana per il corpo e per lo spirito, capace di conferire relax, di allentare la tensione e di coccolare la nostra pelle.

mercoledì 26 giugno 2013

Agrumi: alleati nella lotta contro patologie cardiovascolari

Tutta italiana è la paternità di alcuni studi condotti da un gruppo di ricercatori. Direttamente dall'Università di Pisa infatti giungono i risultati, consultabili sulla rivista scientifica Biochemical Pharmacology, in merito alle benefiche proprietà che gli agrumi avrebbero sul nostro cuore.
Un consumo regolare di arance, pompelmi, mandarini, secondo questo studio, significherebbe un aiuto considerevole nella lotta contro le patologie di natura cardiovascolare.

giovedì 20 giugno 2013

Memoria: perdere peso può migliorarla

I risultati di questo studio sono stati resi noti dal gruppo di ricercatori svedesi che se ne è occupato e, stando ai dati raccolti ed esaminati, sembra proprio che ci sia una relazione tra le performance della memoria e la perdita di peso.
Già studi precedenti avevano evidenziato come le persone in sovrappeso dimostrassero maggiori difficoltà nella rievocazione degli eventi della loro vita, presentando lacune e vuoti piuttosto frequenti. Ma a questo punto, questa limitazione avrebbe un antidoto e dunque la possibilità di diventare una condizione reversibile.

Gli esperimenti sono stati condotti su 20 donne sovrappeso con un'età superiore ai 61 anni cui è stata assegnata una dieta della durata di 6 mesi.